SONETTO  BORGESIANO
IN FORMA SHAKESPEARIANA

NON C'E' PAROLA NE' SILENZIO A DIREMangiare poesia

Non c'è parola né silenzio a dire
del silenzio che gela la parola.
Non c'è che tacere nonché patire
il tempo che si stringe nella gola.

Menzogna, fama, conoscenza: spazi
bianchi, macchie su pagine di nulla
che ciascuno ritesse dei suoi quarzi.
La fabbrica di storie che ci culla:

null'altro se non specchio di Narciso,
vento di terra a piccole folate
che soffia nello spazio d'un sorriso
memorie oscure, già dimenticate…

E l'arte un fiume lento senza greto:
non ha mai fisso un codice segreto.

 
S. D. A. , 18 . 9 . 2009

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...