AL CALAR  DELLA SERA

 

di Natàlia Castaldi

metafisica-della-colpa-e-del-piacere

 
Sull’orlo delle ciglia in oblìo
riproducimi il verso delle stelle
quando si vanno a scagliare
tra le ipotesi passate
di un presente privo di memorie.

Raccogli le mie penne
e gettale al fiume
ché non c’è seme di conoscenza
che non germini nel dolore.

Avanza l’autunno
nel calpestío delle foglie sul selciato
ed é un passo appena abbozzato
al calar della sera.

 

alba_

 
Pubblicato in
poesia contemporanea , minimalismi letterari e dintorni controvento
da natàlia castaldi il 24 Agosto 2009 
 
 
 
 
 IL DITO E LA LUNA
 
 
di Natàlia Castaldi
 

polipo

 
Socchiudi un occhio,
metti a fuoco il desiderio sinistro
e fai danzare – ferma, come in un mirino –
la luna sul tuo dito medio.
 

Piano, vedrai,
sarà come fotterti il cielo
nel punto osceno e preciso
del precipizio nel vuoto

 
per ricadere, poi – lento –
nella calura dei miei fianchi
che s’aprono stanchi
come dune sferzate dal deserto

 
–          ed un’oasi a far capolino
 

MY EROS (nc)

 

Pubblicato in Minimalismi letterari, poesia contemporanea da natàlia castaldi il 18 Settembre 2009 

 
 

Annunci

One thought on “

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...