A TRATTI IMPOETICO
 
 
di Stefano Leoni

lucia_messeguer

 
*

La ragazza è uno spacco di stoffa sul ventre
dietro un muro di vetro sugli occhi
gira il volto alla luce del giorno e non crede
alla gente che corre, alle rate ingrossate.
La ragazza è un cerchio d’argento che sboccia
nei sorrisi tra i denti, nel suo cielo compresso.
Io sono solo un cuore di rame, un apostrofo,
eliso dal viola del suo smalto brillante.
La ragazza è una cupola dolce di vetro
un cristallo, aspettando il suo turno di luce.
io sono un vecchio che passa, mi pare,
che le taglia lo sguardo.
È una questione di incanto e disincanto
di come si regge il vento
la ragazza è una foto di profilo
nella furia dell’aria, indifferente
al mio passo affrettato

 
*

matteo-massagrande

 
Abitare è sempre una rinuncia
dico alle tende, al divano, alle piccole cose
lasciate a limitare il vuoto.
E’ sempre stato necessario ripararsi,
sfuggire.
O scegliere una grotta e separarsi
anche quando in cielo c’erano le stelle
per poterci sentire sufficienti mai,
mai gli occhi colmi di luci.

 

piotr-rosinski

(Da BASSE VERTICALI, Kolibris Edizioni Bologna2010- Postato da Francesco Marotta il 31 maggio 2010 in LA DIMORA DEL TEMPO SOSPESO, WordPress.com)

Immagini dal blog minimalismi letterari e dintorni controvento http://nataliacastaldi.wordpress.com)

Annunci

One thought on “

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...